Tema astrologico in modalità karmico evolutiva e vibrazionale

Tema astrologico in modalità karmico evolutiva e vibrazionale

Lo Zodiaco è un cerchio, lungo il quale si muovono i corpi celesti: il Sole, la Luna (i due luminari) e poi via via Mercurio, Venere, Marte, Giove, Saturno, Urano, Nettuno e Plutone. Lo spazio zodiacale fu diviso in dodici parti sulla base delle costellazioni che vengono toccate dal sole nel suo moto apparente. (Il numero dodici ha poi finito, analogicamente, con l’assumere un profondo significato per cui troviamo 12 apostoli, 12 cavalieri della tavola rotonda, 12 sono le fatiche di Ercole, 12 gli assi secondo cui bisogna tagliare i diamanti perché possano avere la loro lucentezza, e così via). Ai segni sono poi stati associati i 4 elementi: Fuoco, Terra, Aria ed Acqua. A ogni elemento appartengono 3 segni: aI Fuoco, Ariete, Leone e Sagittario; alla Terra, Toro, Vergine e Capricorno; all’Aria, Gemelli, Bilancia e Acquario; all’Acqua, Cancro, Scorpione e Pesci. A ogni segno è stato associato un corpo celeste, è stata attribuita una polarità (maschile o femminile) e una divisione in cardinali, fissi e mobili in base al momento stagionale in cui inizia un segno. I segni cardinali sono quelli che si trovano all’inizio di una stagione (Ariete, Cancro, Bilancia e Capricorno). I segni fissi sono quelli che si trovano nel cuore di una stagione (Toro, Leone, Scorpione ed Acquario). I segni mobili sono invece quelli che si vengono a collocare nel momento di passaggio fra una stagione e l’altra (Gemelli, Vergine, Sagittario e Pesci). L’astrologia nel tempo si è evoluta, è cambiata, ha integrato in sé discipline come quella psicologica o le nuove nozioni nel campo degli studi sull’energia. Il fatto che comunque sia sopravvissuta nel tempo, e anche nei periodi di maggior rigore scientifico e razionale, dimostra che essa risponde più di altre discipline agli interrogativi che l’uomo si pone, e può occupare di diritto un posto ben preciso fra le discipline umane preposte allo sviluppo e alla crescita dell’uomo.

Il sistema astrologico si basa sul concetto di risonanza fra piano cosmico e piano terrestre dove la Terra è al centro e ogni pianeta e i due luminari (Sole e Luna) rappresentano un’energia primaria che si riflette nella vita dell’individuo e negli eventi. Il tema di nascita è la fotografia del cielo scattata quando si viene alla luce e riporta la posizione di ciascuna forza astrale e il rapporto fra queste. Il tema di nascita è dunque un modello energetico personale da cui si possono dedurre le predisposizioni dell’individuo, il suo potenziale, il suo carattere. Tema di nascita e Karma “Aver raggiunto la forma umana deve sempre essere fonte di gioia. E quindi, andare incontro ad infinite transizioni, con solo l’infinito cui aspirare – che incomparabile felicità!” Chuang-Tzu, mistico taoista (IV sec. a.C.) In chiave reincarnazionista il tema di nascita è la rappresentazione della Coscienza nel momento in cui si incarna in questa dimensione terrena, su questo piano vibratorio. E’ il destino della Coscienza incarnata che si deve realizzare nel tempo e nello spazio. E’ il seme da cui si svilupperà la pianta. E’ il prodotto della Coscienza dopo vari vissuti ed esperienze. Si nasce pertanto nel momento più adatto per quella data Coscienza per proseguire il suo cammino evolutivo quando i raggi celesti sono in armonia con il progetto di vita della Coscienza che si incarna. Ricordiamo anche che l’astrologia è una disciplina delle geometrie perfette. Ognuno di noi nasce in un determinato giorno, mese ed anno, in un determinato luogo e presso una determinata famiglia perché la nascita non è un fattore casuale così come niente è casuale nella vita. Si nasce dunque quando i raggi celesti si trovano in armonia matematica col proprio karma individuale. Con l’aiuto delle guide e dei maestri di Luce osserviamo le nostre varie vite e scendiamo su questo piano vibratorio per continuare il nostro cammino di comprensione ed evoluzione

E’ il nostro mandala personale. Conoscerlo significa prendere consapevolezza della nostra struttura energetica di base, del potenziale insito in noi, delle nostre sfide e dei nostri talenti. Significa, in altre parole, prendere consapevolezza di chi siamo. Mettendo in relazione noi stessi e il nostro progetto di vita con il piano celeste entriamo nel gioco cosmico e smettiamo di sentirci separati dall’universo perché cominciamo a seguire i cicli naturali e a comprendere la qualità del tempo che stiamo vivendo e che ci accingiamo a vivere. Ciò significa, non dipendere dagli influssi astrali, ma mettersi in sintonia con essi 

prenota a : alice@tracieloeterra.eu

 

Costo:50 €
0