Articoli

La versione migliore di te stesso


Non sforzarti di essere migliore degli altri, cerca di essere migliore di te stesso.

Non esiste l’ingrediente segreto, l’ingrediente segreto sei tu.

Kung Fu Panda


Questa è una delle scene clou del primo film della serie di Kung Fu Panda e racchiude, in poche parole un concetto estremamente importante. Al di là di ogni competenza, al di là di ogni esperienza, noi ci distinguiamo per ciò che noi siamo in grado di aggiungere a ciò che SIAMO, siamo noi il nostro ingrediente segreto, ciò che rende la nostra identità diversa da quella di chiunque altro. Riuscire in questa impresa significa diventare unici.

E’ tempo che diventi Maestro.

Primo insegnamento.

Solo se sei sicuro di chi sei e hai totalmente interiorizzato una materia puoi diventare maestro. Il simpatico panda combina un disastro alla sua prima esperienza da maestro, perché cerca di trasmettere una tecnica e non la sua essenza interiore.
Se continui a fare solo ciò che sai fare non diventerai mai migliore di ciò che sei.


Secondo, immenso, insegnamento.

Anche il guerriero dragone non finisce mai di imparare e la crescita avviene cimentandosi in cose nuove. Se vuoi essere la versione migliore di te stesso è necessario superare la paura e la nostra zona di confort.
Non devo insegnarti a essere me, devo insegnarti a essere te!


Terzo, fondamentale, insegnamento.

Ognuno di noi è diverso, ha diversi talenti, ha diversi gusti, diverse capacità. Il compito del Maestro è quello di far uscire la vera essenza,​ di ognuno, la versione migliore di ciò che si è. Il cerchio si chiude: il Maestro è colui che ti aiuta a esprimere al meglio il tuo ingrediente segreto. Il nostro buffo guerriero trova alla ricerca del controllo del CHI, (l’energia vitale), la risposta alla domanda “chi sono”.


Io non sono il guerriero, non sono l’allievo, non sono il maestro, sono tutti loro.

Condividi:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *